Christian Louboutin Beaute: The New Nailpolish

C’era una volta un piccolo grande uomo che viveva nelle quinte del Crazy Horse, il più famoso teatro di Burlesque di Parigi. Figlio di una delle più belle ballerine, passava le sue giornate a studiare e giocare con gli abiti e i cosmetici della madre, tra provocanti guepiere e rossetti rosso fuoco. Le sue attenzioni si rivolgevano soprattutto alle calzature di queste donne, troppo importanti per rimanere accessori di seconda rilevanza e con tacchi troppo goffi, bassi per scatenare il piacere degli uomini spettatori. Fu così che un bel giorno decise di prendere lo smalto rosso fuoco della madre e disegnare la sua prima calzatura, colorandone la suola di questo colore.
Questo piccolo uomo non era nient’altro che Christian Louboutin e il suo primo disegno riproduceva proprio quella scarpa dalla suola rossa che sarebbe diventata iconica in tutto il mondo.
A cinquant’anni da quest’evento e dopo decenni di sovranità nel mondo delle calzature, Louboutin decide di riprendere in mano questi vecchi disegni e riprodurre quell’importante smalto dal quale tutto ebbe inizio.
In realtà un tale evento non può che essere celato da un alone di mistero, quasi come una favola, e per tale ragione non solo decide di riprenderne il racconto reale dell’origine con la sua esperienza personale, ma attribuisce addirittura alla boccetta una particolare forma e geometria.

Il tappo non è nient’altro che lo stiletto capovolto della sua iconica ballerina disegnata del 2007, dalla massima arcata con altezza di 25 cm, mentre la boccetta riprende le sembianze del diamante dalle varie sfaccettature.
Questa forma ci porta in una dimensione surreale, onirica, come le torri di una chiesa gotica dalle alte guglie riemersa dal passato.
Louboutin non si è limitato a riprodurre il rosso delle sue scarpe, ma ha creato una serie di colori utilizzati nella pelle delle proprie calzature suddivisi in tre collezioni: Pop, Nude e Noir.

The Pops
– Escatin, arancio;
 Popi, rosso corallo;
– Miss Loubi, rosa corallo;
– Plumiette, rosa scuro;
– Bengali, lampone;
– Lova, viola;
– Wherever, blu oltremare;
– Ni Toi Ni Moi, verde petrolio chiaro;
– Batignolles, verde acqua;
– Mula Lisa, verde acido.
The Nudes:
– Sweet Charity, Avorio,
Madame Est Nue, beige pescato;
– La Favorita, rosa cipria;
– Tres Decolette, rosa baby;
– Just Nothing, beige;
 Tutulle, nude rosato;
– Simple Nude, nude beige;
– Me Nude, cappuccino;
– Zoulou, cioccolato;
– Alta Perla, grigio-beige.
 
The Noirs
– Very Prive, rosso sangue;
– Sevillana, bordeaux scuro;
– Lady Page, malva scuro;
– Bianca, blu inchiostro satinato;
– Lady Twist, petrolio;
 Zermadame, verde bosco;
– Daffodile, taupe;
– Farida, bronzo satinato;
– Kheops, cioccolato fondente;
– Khol, nero intenso.
 
Oltre a queste nuances, è disponibile anche la versione dei due smalti con bianco ottico più trasparente per fare la french.
Il significato dei nomi dei singoli smalti? Ovviamente il nome dei modelli delle sue scarpe.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...