Few words about London Fashion Week

Gothic, dark in lotta contro uno spirito hippy, figlio dei fiori libero da catene: questo è il leitmotiv che guida la London Fashion Week Londinese. Gareth Pugh incarna in questa collezione lo spirito della notte, delle tenebre, in abiti scultura in shantung di seta che annullano completamente la femminilità di chi le indossa: femminilità ulteriormente schernita dal rosso sangue del landscape e dei volti che quasi sembra evocare le leggende di Jack Lo Squartatore. La notte è anche provocazione, seduzione che si esprime nella collezione di Felder,Felder, dove il gioco di preziosi pizzi e trasparenze porta in passerella abiti leggeri ed eleganti indossati da una donna sofisticata e sicura di se. Ma al sorgere del sole, la magia delle tenebre termina e lascia il posto alla luce, al colore e all’allegria. Lo spirito hippy e free dei fiori si esprime nella collezione di Burberry Prorsum, caratterizzata da pantaloni a zampa in tessuti stampati, arricchiti da frange in pelle di camoscio. Trend che non lascia incontaminato nemmeno Matthew Williamson, negli ampi kaftani a fantasia e pantaloni comodi in seta. Ma lo spirito libero presto si dissolve lasciando il posto alla donna in carriera del quartiere degli affari: ed è qui che entra in scena Vivienne Westwood con i suoi abiti androgeni in giacca e pantaloni, sempre rivisitati in forti contrasti cromatici.

 
Courtesy of Vogue.it
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...